Studi Biblici

Sapere di essere salvato

Essere cristiano non significa appartenere ad una chiesa o essere battezzato in acqua: neppure essere cittadini di una data nazione o membri di una famiglia. Per divenire cristiani è necessario fare una vera, reale esperienza personale con Dio; si deve essere "nati di nuovo", come disse Gesù a Nicodemo; la vecchia vita deve essere messa da parte; nel nostro cuore debbono albergare soltanto desideri santi e giusti. In questa prima lezione saprai come conoscere che sei salvato.


Che cosa significa essere salvato?

La Bibbia ci dice chiaramente che tutti gli uomini hanno peccato e che tutti hanno bisogno di essere salvati. Esamina l'epistola ai Romani, nota il versetto dieci del terzo capitolo. Questa epistola dell'apostolo Paolo è nella tua Bibbia. Se non la possiedi scrivi alla redazione, siamo lieti di spedirtela gratis.

"Siccome è scritto: Non c'è nessun giusto neppure uno" (Romani 3:10). Tutti hanno bisogno di essere salvati dal peccato e questo può farlo solo Gesù Cristo che morì sulla croce e versò tutto il Suo sangue per il riscatto dei peccati degli uomini. Poiché Cristo morì per tutti gli uomini, Dio può offrire la Sua salvezza a tutti quelli che credono in Gesù, Suo divin Figliuolo. La salvezza è un dono che Dio ha riservato a tutti quelli che crederanno. "Poiché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore" (Romani 6:23).


In che modo ricevi la salvezza?

La salvezza è un dono che ti fa il Signore. Riceverai questo dono quando lo accetterai per mezzo della fede e sarai disposto ad osservare tutte le condizioni che Dio pone a coloro che vogliono essere salvati. Queste condizioni non sono difficili: basta essere disposti a fare in tutto la volontà di Dio. "Ho avvertito solennemente Giudei e Greci di ravvedersi davanti a Dio e di credere nel Signore nostro Gesù Cristo" (Atti 20:21).

Sì, RAVVEDIMENTO dal peccato e FEDE in Gesù Cristo, ecco le due grandi cose che dobbiamo fare per essere salvati.

RAVVEDIMENTO significa che dobbiamo allontanarci dal peccato; che siamo tanto dolenti di averlo commesso e che non lo commetteremo mai più; che chiediamo a Dio l'aiuto ed il perdono per amore di Gesù Cristo. Che riconosciamo di aver errato, di essere andati per una via sbagliata, di essere stati sommersi dal peccato e che ora vogliamo allontanarci dal peccato che ci separa da Dio e non vogliamo camminare più per la via del male.

FEDE. Ecco il secondo, necessarissimo requisito. Senza di esso, il primo atto sarebbe completamente inutile. È necessario ravvedersi, è necessario allontanarci dal peccato, ma è anche assolutamente necessario rivolgerci a Dio. Per mezzo della fede, arrendiamo a Lui tutta la nostra vita; accettiamo il Suo divin Figliuolo, Gesù di Nazaret, come nostro personale Salvatore; apparteniamo a Lui e diveniamo Suoi figli. "Ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome" (Giovanni 1:12).


Puoi sapere se sei salvato?

Sì, puoi saperlo. Non è necessario attendere dopo la morte per sapere ciò: la Parola di Dio te lo dice. "In verità, in verità io vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a Colui che mi ha madnato ha vita eterna; e non viene in giudizio ma è passato dalla morte alla vita" (Giovanni 5:24).


Ti sei ravveduto dei tuoi peccati?

Li hai confessati con sincerità davanti a Dio? Hai chiesto per essi il Suo perdono? Hai allontanato da essi il tuo cuore? Se hai fatto tutto questo, puoi essere certo di avere ottenuto il perdono da Dio, perché Dio lo ha promesso: "Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità" (1 Giovanni 1:9).

Ti sei rivolto al Signore? Hai accettato Gesù come tuo Salvatore?
Se hai dato tutto il tuo cuore a Dio ed hai accettato Gesù di Nazaret come tuo Salvatore, Signore e Maestro, puoi essere certo di essere divenuto figli di Dio e di appartenere a Lui. "Ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome" (Giovanni 1:12).


È necessario che tu senta di essere salvato?

Quando i tuoi peccati saranno perdonati e Dio ti avrà fatto Suo figliuolo, ti sentirai ben diverso da quando eri un peccatore. Però, ricorda che la salvezza si avverte non per mezzo di sensazioni particolari, ma solo per mezzo della fede. Alle volte il diavolo potrebbe farti avere delle sensazioni errate; le vere e giuste sensazioni spirituali si hanno solo quando viene esercitata la fede e quando sarai diventato figlio di Dio. Molto più importante di quel che senti è certamente quello che fai. Dopo la salvezza, diventi una nuova creatura in Cristo. Le vecchie abitudini vengono messe da parte; i vecchi desideri peccaminosi si muteranno in desideri buoni e santi. "Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie son passate: ecco son diventate nuove" (2 Corinzi 5:17).


Come vivrai adesso?

Nel tempo passato hai dato ascolto a satana e sei vissuto secondo i tuoi desideri; molte volte ti sei abbandonato al peccato fino a divenirne schiavo, ma ora hai un nuovo Padrone, il Signore Gesù Cristo. Ora seguirai Lui; non vorrai fare altro che servire ed ubbidire solo a Lui: farai solo quelle cose che piaceranno a Lui. "Ma ora, essendo stati liberati dal peccato e fatti servi a Dio, voi avete per frutto la vostra santificazione e per fine la vita eterna" (Romani 6:22).


Il segreto per vivere per Gesù

Troverai che la Bibbia ci dà il più grande segreto per vivere per Gesù. Comincia a leggere il racconto della vita di Gesù di Nazaret, come viene descritta da Matteo, Luca, Marco e Giovanni. Letta una porzione di questi libri del Nuovo Testamento, inginocchiati e prega Dio, nel nome di Gesù. Fa questo tutti i giorni senza stancarti mai.

Dio ti benedica!